Il mio matrimonio balinese

Il mio matrimonio balinese

Pubblicato il: 04/09/2019 / Autore: Tiziana Segato / N. visualizzazioni: 244
Il mio matrimonio balinese

A Bali il matrimonio armonizza il mondo materiale con quello spirituale. E’ una testimonianza sacra fatta di fronte agli dei, agli esseri degli inferi e ad altri esseri umani e definisce lo status sociale, cioè gli sposi entrano a far parte del banjar

 

A Bali il matrimonio armonizza il mondo materiale con quello spirituale. E’ una testimonianza sacra fatta di fronte agli dei, agli esseri degli inferi e ad altri esseri umani e definisce lo status sociale, cioè gli sposi entrano a far parte del banjar (villaggio).

La mia attrazione verso questo rito risale alla fine degli anni 80, durante il mio primo viaggio nell’Isola degli Dei. L’incontro casuale con il rito matrimoniale di una coppia del posto mi ha subito affascinata e così in tutti i miei altri viaggi a Bali.

 

 

Ho pensato che potesse essere un’esperienza emozionante vivere questo rito e cosi, in questa mia lunga estate balinese, ho delegato l’organizzazione dell’evento al mio corrispondente sul posto!

Per i balinesi sposarsi è una pratica “normale” quasi un dovere, nel senso buono della parola, perché fa parte della tradizione.  Su quello che noi chiameremmo altare, ogni spazio utile non occupato dal cibo è ricolmo di offerte agli dei: frutta e fiori ricadono pesanti dai cesti organizzati a piramide e l’odore dell’incenso non ha mai abbandonato la mia wedding location assieme al suono degli strumenti tradizionali.

Il nostro aspetto era strepitoso, con trucco e abbigliamento tradizionale sia per me che per lui.

 

 

A parte il tempo infinito per i preparativi, trucco e vestiti, sono rimasta stupita da quanto tutto può essere semplice, vero, al tempo stesso sacro e definitivo.

 

 

 

Questo articolo ti è piaciuto? Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il modulo e sarai subito ricontattato da un nostro consulente

Leggi queste condizioni di privacy e acconsenti