Bali: Misteri del Trunyan Village

Bali: Misteri del Trunyan Village

Pubblicato il: 03/05/2018 / Autore: Tiziana Segato / N. visualizzazioni: 408
Bali: Misteri del Trunyan Village

Il villaggio di Trunyan si stringe forte tra il lago e il bordo del cratere esterno del Batur, un vulcano onnipotente in Kintamani a Bali. Questa zona è abitata dai discendenti dei balinesi originali che precedettero l’arrivo del Majapahit.

È famosa per la Pancering Jagat tempio di Pura, ma purtroppo i visitatori non sono ammessi all’interno. Ci sono anche un paio di abitazioni tradizionali di Bali stile Agra e un grande albero di banyan, (sandalo) che si dice avere più di 1.100 anni. Al villaggio Kuban, vicino a Trunyan, c’è un misterioso cimitero che è separato dal lago e raggiungibile solo in barca – non vi è alcun sentiero lungo le ripide pareti del cratere.

Il villaggio di Trunyan è situato ai margini del lago di  Batur. Questa posizione è inaccessibile se non in barca e ci vuole circa mezz’ora di navigazione attraverso le sue acque calme. Arrivare a Lago Batur richiede circa due ore di auto a nord-est di Denpasar lungo la strada principale per Buleleng e attraverso il  Bangli Regency.

A differenza della cultura balinese, il popolo di Trunyan non usa cremare o seppellire i propri morti, ma semplicemente li stende in gabbie di bambù con i corpi ben visibili, sulla terra sotto ad una pianta di sandalo. Una raccolta macabra di teschi e ossa si trova sulla piattaforma di pietra e nelle aree circostanti.

I cadaveri non producono cattivi odori grazie alle fragranze profumate di questo enorme Taru Menyan albero che cresce nelle vicinanze. Taru significa ‘albero’ e  Menyani ‘buon odore’. Il nome di Terunyan è  stato anche determinato da queste due parole.

Alle donne di Trunyan è vietato andare al cimitero quando un cadavere viene portato lì. Ciò segue la convinzione profondamente radicata che se una donna arriva al cimitero, mentre un cadavere viene trasportato, ci sarà un disastro in paese, per esempio, una frana o un’eruzione vulcanica. Tali eventi sono stati frequenti nella storia del paese, ma non si sa se le donne avessero qualcosa a che fare con essi…

È possibile visitare sia il villaggio di Trunyan che il cimitero Kuban con una barca noleggiata da Kedisan. Purtroppo, le gite in barca ora sono trappole per turisti; i bagarini e guide si propongono a prezzi molto alti per trasportati al cimitero e al villaggio. Vi consiglio vivamente di donare del denaro per il progetto del tempio o lasciare una donazione per i morti.

 

 

Questo articolo ti è piaciuto? Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il modulo e sarai subito ricontattato da un nostro consulente

Leggi queste condizioni di privacy e acconsenti