Itinerario a Kuala Lampur, Malacca e Borneo

- Malesia -

Itinerario a Kuala Lampur, Malacca e Borneo

Destinazione: Malesia / Durata: 15 Giorni
Itinerario a Kuala Lampur, Malacca e Borneo

Itinerario su misura a Kuala Lumpur, capitale della Malesia, città dinamica ma che ha saputo al tempo stesso mantenere il suo antico fascino. A seguire il Sarawak con la bellezza dei paesaggi dalla natura selvaggia e le antiche tribù dei nativi. Per finire con Redang, gioiello della Malesia, una delle più grandi isole della costa Orientale dove potrete rilassarvi nel mare più bello, trasparente e caldo di questo Paese.

Kuala Lumpur, Malacca, Kuching, Nanga Sumpa, Kota Kinabalu, Redang Island

 

 
 
DA NON PERDERE
 
 

Visita delle città più importanti della Malesia, un incontro tra modernità e passato, tra grattacieli in vetro e antiche storie che hanno reso la Malesia il paese che è oggi.

Natura selvaggia e antiche tribù aspettano i viaggiatori desiderosi di avventurarsi nel Sarawak.

Relax e mare a Redang, uno dei miglior paradisi tropicali della Malesia.

 
 
 
SERVIZI ESCLUSIVI
 

Trasferimento casa / aeroporto (e viceversa) con autista privato oppure parcheggio VIP con accesso diretto all'aerostazione

Alla partenza Fast Track con accesso diretto a controlli di sicurezza e area imbarchi tramite un percorso riservato

Accesso VIP Lounge e all'arrivo Fast Track (assistenza individuale) e trasferimento in albergo con autista.

Check in anticipato e/o check out posticipato all'arrivo e alla partenza secondo necessità

Cena di benvenuto con bottiglia di vino di pregio offerta da Alchimia d'Oriente

Ampia disponibilità di Spa e/o trattamento benessere 

Lezioni di yoga o thai chi o altre arti orientali (secondo disponibilità)

Esperienza di cucina locale, con anche possibilità di cucinare in prima persona

Possibilità di partecipare a eventi, mercati e cerimonie fuori programma a vostra richiesta

Guida e autista privati ad ogni escursione con assistenza h 24 in loco e dall'Italia e assicurazione medica.

Percorsi privilegiati durante le visite con accesso diretto ai siti e possibilità di ingresso in luoghi e residenze riservati.

 
cliccate qui per i dettagli sulle condizioni di fruizione dei Servizi Esclusivi

LE TAPPE - Itinerario a Kuala Lampur, Malacca e Borneo

Giorno 1

Italia-Kuala Lumpur (-/-/-)

 

Partenza dall'Italia.

Giorno 2

Kuala Lumpur (-/-/-)

 

Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Inizio della visita guidata per la capitale della Malesia. Questa vivace metropoli è conosciuta anche come “Garden city of lights”, famosa per lo shopping, la vita notturna ed il cibo delizioso. Questa moderna capitale fu insediata agli inizi dell’800 da alcuni ricercatori di stagno cinesi, i quali avevano scoperto la presenza di questo metallo nella zona paludosa della confluenza dei due fiumi Klang e Gombak. Non a caso la traduzione di “Kuala Lumpur” in italiano è “estuario fangoso”. A seguito di questa scoperta Kuala Lumpur iniziò ad attirare molti altri minatori e a crescere considerevolmente, diventando “terra di conquista”, pericolosa e martoriata da violenti scontri culminati con la distruzione della città, data alle fiamme nel 1881. Grazie all’aiuto dei rappresentanti del governo britannico, in particolare Sir Frank Swettenham, la città venne ricostruita secondo un preciso progetto urbanistico in circa 5 anni. Venne creata dopo alcuni anni la linea ferroviaria che collegava Klang (l’allora capitale degli Stati Federali Malesi), a Kuala Lumpur, facendo crescere la città esponenzialmente sia a livello economico sia di popolazione, tanto che circa dieci anni dopo Kuala Lumpur divenne capitale. E’ proprio in questo periodo che Kuala Lumpur iniziò a contare tra la sua popolazione i primi indiani, “importati” dai britannici per la loro abilità nella raccolta e coltivazione della gomma, di cui ancora oggi la Malesia è uno tra i principali produttori al mondo. Kuala Lumpur oggi è quindi un meraviglioso crogiuolo di culture, da quella malese a quella cinese, da quella indiana a quella britannica. Nel traffico intenso di Kuala Lumpur, il modo migliore per scoprire la parte vecchia è in treno e a piedi. Questo tour comprende la moschea Jamek, la Moschea Nazionale più antica della città; la piazza dell’ Indipendenza, in stile coloniale, con i suoi edifici bianchi ed il suo campo da cricket; il mercato centrale, il tempio Sin Sze Si Ya, il tempio Sri Maha Mariamman, Little India e Chinatown. Sosta finale alle moderne Petronas Twin Towers, completate nel 1996 e diventate simbolo della città. Ingresso e visita libera. Rientro libero in hotel. Pernottamento.

Giorno 3

Malacca (Colazione/Pranzo/-)

 

Prima colazione in hotel. Partenza con la per la città di Malacca dichiarata Patrimonio dell”Unesco nel 2008. La città storicamente famosa per essere stata uno dei porti commerciali più importanti tra India e Cina, è anch’essa una città dalle diverse sfaccettature culturali. Essa fu fino al quattordicesimo secolo un semplice villaggio di pescatori; il suo sviluppo iniziò con l’arrivo di un principe indiano di Sumatra, Parameswara, che vide in questo villaggio il potenziale per divenire un importante snodo per i propri traffici commerciali. Durante primi anni del 1400 anche i cinesi (di fede musulmana) iniziarono ad interessarsi a questa città, insediandosi qui pacificamente e mescolandosi con la popolazione locale, dando un contributo importante sia a livello economico sia a livello culturale (e dando vita alla comunità Baba Nyonya e Peranakan). Durante il tour è prevista la visita al Baba Nyonya Heritage Museum, sulla famosa Jonker Street (nella Chinatown); essa è una tipica abitazione cinese del 19° secolo il stile barocco, arredata finemente con mobili dai design cinese, vittoriano ed olandese. Percorrendo poi la Harmony Street si visiteranno l’antico Tempio Cinese Cheng Hoon Teng e la Moschea di Kampung Kling. Nel 1509 la città venne conquistata dai Portoghesi per interessi commerciali, i quali tentarono anche di iniziare il processo di cristianizzazione nel territorio. A questo periodo risalgono la Porta de Santiago (unica parte rimasta dell’antica Fortezza “a Famosa”, che fu distrutta in seguito dagli Inglesi), e la chiesa di San Paolo, che si trova sulla collina della città. La città vide poi però una nuova invasione nel 1641, questa volta da parte delle forze olandesi, le quali sconfissero i Portoghesi e si insediarono a Malacca; oggi il simbolo della città è proprio lo Stadhuys, di colore salmone, che si trova nella piazza dell’Orologio, la sede all’epoca del governatore olandese. Costruito nel 1645, è considerato l’edificio olandese più antico presente in Asia. In seguito i Francesi presero possesso della città, nel 1795, i quali però, non avendo forti interessi commerciali (più orientati alle isole indonesiane) la cedettero alle forze alleate britanniche nel 1824. Pranzo incluso durante il tour in un tipico ristorante. L’ultima parte del tour consisterà in una piacevole crociera sul Melaka River: si attraverserà la parte antica della città, con i suoi antichi negozi locali, le tipiche abitazioni e si passerà accanto a Kampung Morten, tipico villaggio malese. Rientro a Kuala Lumpur nel tardo pomeriggio. Resto della giornata a disposizione.

Giorno 4

Kuala Lumpur-Kuching (Colazione/-/-)

 

Ritiro della breakfast box durante il check out (previsto alle ore 05.10am). Trasferimento all’Aeroporto di Kuala Lumpur per il volo successivo. All’arrivo a Kuching trasferimento presso il Riverside Majestic Hotel per il check in, previsto dopo le ore 14.00. Nel pomeriggio partenza per il city tour. Il Sarawak, oggi uno dei 14 Stati Federali che costituiscono la Malesia, è un territorio grande quasi quanto l’Inghilterra. Sempre appartenuto al Sultanato del Brunei, esso era ed è popolato da diversi gruppi etnici (come Iban, Bidayuh, Melanau e Kayan), che vivevano principalemnte in tradizionali longhouses nascoste nella foresta pluviale. L’odierna città di Kuching, all’epoca denominata “Sarawak” (come il fiume principale dello stato), era un piccolo villaggio, fino al 1839, anno in cui venne fondata (ed in seguito rinominata) da un britannico, Sir James Brooke. Sir James Brooke era un ex militare britannico, il quale, nel 1830, dopo essersi ritirato dalla British East India Company, decise di acquistare una barca e di viaggiare nel sud est asiatico in cerca di fortuna. Nel 1838 salpava nel villaggio Sarawak, dove era in corso una ribellione da parte delle popolazioni locali (Dayak e Iban) contro il Sultanato del Brunei. Memore delle sue imprese militari, Brooke offrì il suo aiuto al Sultano, si mise alla guida delle truppe e, dopo numerosi combattimenti, in poco più di un anno e mezzo domò la rivoluzione. Come ricompensa gli venne conferito da parte del Sultano del Brunei il titolo di Raja del Sarawak (governatore); la dinastia dei britannici Brooke si sussegui’ poi per ben 95 anni. Kuching attualmente è popolata principalmente da malesi, seguiti dai cinesi, Iban, Bidayuh, Melanau, indiani e molte altre popolazioni locali. Il tour porterà a vedere le attrazioni principali della città passando per i vicoli labirintici della Old Town fino ad arrivare a China Town, il tempio cinese di Tua Pek Kong, la Moschea di Stato, il Kuching Waterfront da dove si potrà osservare l’Astana sulla sponda opposta e la zona coloniale composta dal Fort Margherita, Square Tower, Court House ed il Charles Brooke Memorial. Al termine del tour rientro in hotel. Serata libera. Pernottamento. Si consiglia di essere al Waterfront o sul Darul Hana Bridge a partire dalle ore 20.30, perchè ogni sera a partire da quest’ora sono previsti una serie di spettacoli di luci e musica dalla Darul Hana Musical Fountain della durata di circa 15 minuti.

Giorno 5

Kuching-Nanga Sumpa (Colazione/-/Cena)

 

Prima colazione in hotel e check out. Trasferimento verso la Riserva di Batang Ai, zona in cui risiede la maggioranza della popolazione Iban, che vive nelle comunità “Longhouses”. Lungo il percorso, che durerà tra le 5 e le 6 ore, si farà una sosta per il pranzo (libero) al Bazaar di Lachau: qui si avrà la possibilità anche di passeggiare e curiosare tra le minuscole e colorate bancarelle del mercato locale. Arrivo al Lago di Batang Ai previsto per le ore 13.30 – 14.00: qui si salirà a bordo di una longboat che risalirà il fiume Nanga Sumpa fino ad arrivare a destinazione in circa 1 ora / 1 ora e mezzo. Check in al Nanga Sumpa Lodge. Cena in stile locale presso il Lodge. Pernottamento.

Giorno 6

Nanga Sumpa (Colazione/Pranzo/Cena)

 

Dopo colazione, insieme alla guida, si partirà per un'escursione lungo i sentieri della giungla lungo il fiume, fino a giungere alla propria longboat per proseguire poi fino alla cascata di Enseluai. All’arrivo alla cascata tempo libero in relax o a godersi la natura circostante. Tempo permettendo sarà possible anche rinfrescarsi nelle acque freschissime della cascata. Pranzo barbecue preparato da uno degli Iban che vive nella Longhouse proprio vicino al Lodge. Gli Iban, storicamente conosciuti anche come “cacciatori di teste”, fin dal secolo scorso vivono in modo pacifico, dedicandosi alla caccia, alla pesca ed all’agricoltura. Anticamente la loro fede era animista, ma ad oggi la loro fede è per la maggioranza Cristiana, a seguito dell’arrivo degli inglesi nel Sarawak. Fino al secolo scorso le diverse comunità combattevano tra loro e, rientrare alla propria Longhouse con una testa mozzata garantiva pretigio ed ammirazione. La pratica dell’headhunting, oltre ad essere legata alla guerra, era anche una prova di valore per e coraggio prima del matrimonio. Altra caratteristica di questa popolazione è la pratica del tatuaggio. Un antico proverbio Iban recita “un uomo senza tatuaggi è invisiabile agli dei”: i tatuaggi erano legati per lo più alla religione animista, alla magia, all’attività di headhunting, ma anche e tuttora alla vita di comunità. Essi fungono da talismani contro gli esseri malvagi, celebrano vittorie in battaglia e raccontano la storia di ogni persona. Al termine del pranzo rientro al Lodge e visita della Longhouse. In quest’occasione si avrà modo di conoscere gli Iban nella loro quotidianità, con le loro attività e tradizioni. Cena in stile locale. Dopo cena si avrà la possibilità di trascorrere la serata ancora in compagnia della comunità Iban e di sorseggiare un bicchiere di vino di riso locale. Pernottamento presso il Lodge.

Giorno 7

Nanga Sumpa-Kota Kinabalu (Colazione/-/-)

 

Prima colazione presso il Lodge. Partenza di prima mattina con la longboat dal Lodge per rientrare al Jetty di Batang Ai. Successivo rientro in van a Kuching e trasferimento diretto in aeroporto per il volo successivo. Breve sosta per il pranzo libero. Arrivo a Kota Kinabalu, la capitale dello Stato del Sabah. La storia di questa città è legata alla Compagnia Britannica del Borneo del Nord, che si insediò nel 1888 con un scalo commerciale proprio di fronte all’attuale città, sull’isola di Gaya, ottenendo l’amministrazione ed il protettorato del Borneo del Nord. La popolazione locale però, non accettando questa presenza imposta, iniziò una ribellione nel 1897 riuscì a distruggere la base commerciale, costringendo questi ultimi a lasciare l’isola per spostarsi sulla terraferma, proprio nella zona costiera antistante. Questo secondo insediamento diventò presto un importante terminal portuale, tanto che gli Inglesi fecero costruire la North Borneo Railway (oggi utilizzata solo a scopo turistico) proprio per favorire il trasporto e la commercializzazione dei prodotti locali più importanti quali gomma, tabacco, petrolio. Presto questo scalo divenne una città, che venne chiamata Jesselton (in onore di un nome importante della Compagnia, Sir Charles Jessel). Solamente a seguito dell’annessione alla Federazione Malese, nel 1963, la città modificò il nome con Kota Kinabalu. La città, essendo stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale dai Giapponesi, ad oggi si presenta come città moderna, con poche testimonianze del passato. Trasferimento in hotel per il check in. Cena libera. Pernottamento.

Giorno 8

Kota Kinabalu (Colazione/-/Cena)

 

Prima colazione in hotel. Partenza con la guida alla scoperta dei mercati di Kota Kinabalu nella zona del lungomare (che “guarda” l’isola di Gaya) passando prima dal mercato filippino, poi al mercato locale – il piccolo ma colorato mercato del pesce. In seguito ci si dirigerà verso Gaya Street dove si trova il Jesselton Post Office in stile colonial (ricostruito dopo la Guerra) e la Torre di Atkinson; si salirà poi a Signal Hill, dove si farà una sosta per godersi il paesaggio dalla collina. Rientro in Hotel. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio partenza alla volta del fiume Kawa Kawa, nei pressi di Kota Belud, a nord di Kota Kinabalu e dell’ecosistema a mangrovie che ne cinge gli argini. In un'ora di viaggio, attraverso villaggi e piantagioni di palme da olio, si arriva sul fiume; pausa caffè/tè ed escursione in barca motorizzata alla ricerca delle scimmie nasiche, primati endemici del Borneo. L’escursione offre, inoltre, la possibilità di osservare uccelli e bufali d’acqua. All’imbrunire si potrà assistere al meraviglioso spettacolo naturale di migliaia di lucciole che adornano gli alberi circostanti. Semplice cena in stile locale nei pressi del fiume. Rientro in hotel. Pernottamento.

Giorno 9

Kota Kinabalu Park (Colazione/Pranzo/-)

 

Prima colazione in hotel e check out. Incontro con la guida e partenza verso il Kinabalu Park. Sosta the/ caffe’ lungo il tragitto al Nabalu Market; da qui, tempo permettendo, si avrà una vista meravigliosa sul Monte Kinabalu. Il Kinabalu Park è diventato Parco Nazionale nel 1964: è stato il primo sito in Malesia ad essere riconosciuto “patrimonio mondiale” dell’UNESCO. Situato sulla costa occidentale del Sabah, esso copre un’area di circa 754 kmq e circonda il monte Kinabalu, noto anche come Gunung Kinabalu in Malay. Quest’ultimo è una delle vette più alte del sud-est asiatico con i suoi 4.095 metri di altezza ed è visibile da quasi ogni parte dell'isola. Arrivo al Giardino Botanico del Parco ed inizio della visita; è sorprendente venire a sapere che, nonostante la sua ridotta dimensione al suo interno si possano contare – tra fiori, piante da frutto ed alberi – ben tra 5000 a 6000 specie! Arrivo alle Poring Hotspring: qui con la propria guida si andrà alla scoperta di un altro angolo di giungla, dove, oltre alle sorgenti di acqua sulfurea, troviamo qui fitte piante di bambù, che qui crescono particolarmente rigogliose. Il percorso terminerà con l’attraversamento di una canopy walkway - di 4 ponti sospesi - che arrivano fino a 40 metri d’altezza. Al termine della visita è prevista la sosta per il pranzo in stile locale. Rientro a Kota Kinabalu. Serata libera e pernottamento.

Giorno 10

Kota Kinabalu-Redang Island (Colazione/-/-)

 

Dopo la colazione inhotel, trasferimento all’aeroporto per il volo successivo. All’arrivo a Kota Bharu trasferimento al Merang Jetty di circa 1,5 ore; arrivo al molo e partenza della barca diretta a Pulau Redang. Arrivo al Resort e check in previsto dopo le ore 15. Resto del pomeriggio libero per godersi l’isola di Redang, le sue spiagge ed il Resort. Pranzo e cena libera. Pernottamento presso il Resort.

Giorno 11

Giorno 12

Giorno 13

Giorno 11 - 12 - 13 - 14

Redang Island (Colazione/-/-)

 

Giornata libera a disposizione per godersi il Resort e la sua spiaggia bianchissima. Pranzo e cena libera. Pernottamento presso il Resort.

Giorno 15

Redang Island-Italia (Colazione/-/-)

 

Prima colazione nel Resort. Check out e partenza alle ore 12.00 della barca per rientrare al molo di Merang. Successivo trasferimento all’aeroporto di Kuala Terengganu per il volo di rientro in Italia.

Giorno 16

Giorno 17

Giorno 18

Giorno 19

Giorno 20

Giorno 21

Giorno 22

Giorno Hotel

Kuala Lumpur - Traders 5*


Kuching - Riverside Hotel Majestic 5*


Nanga Sumpa - Nanga Sumpa Lodge


Kota Kinabalu - Hotel Marriott 5*


Pulau Redang - Taaras Spa e Beach Resort 5*


Giorno INGiorno OUT HotelNotti
24Kuala Lumpur - Traders 5*2
45Kuching - Riverside Hotel Majestic 5*1
57Nanga Sumpa - Nanga Sumpa Lodge2
710Kota Kinabalu - Hotel Marriott 5*3
1015Pulau Redang - Taaras Spa e Beach Resort 5*5

Giorno Mappa

Giorno costi e servizi

 

Costo per una persona in camera doppia.
 
€ 3.290
 
 
Servizi offerti 
 
 

Hotel di categoria prevista come nell’itinerario sulla base di 2 persone/camera.
Pasti come menzionati nel programma.
Guida parlante italiano dove prevista.
Autovettura privata per tutte le trasferte ed escursioni via terra.
Altri mezzi di trasporto come descritti nel programma.
Tutti gli ingressi come previsti nel programma.
Costo del visto in arrivo (se previsto).

 

TUTTI  I  SERVIZI  DENOMINATI

"SERVIZI  ESCLUSIVI"

  

Servizi non offerti
 
 

Tutti i voli sia dall'Italia che interni se non specificatamente inclusi (comprese le tasse aeroportuali).
Pasti non menzionati.
Spese personali e mancia per la guida e l'autista.
Qualsiasi altra spesa non specificata nella quota include.

 

Note

Il programma può variare senza preavviso a causa di cambiamenti di orario e/o cancellazione da parte delle compagne aeree locali.
Gli hotel possono essere oggetto di cambiamento fino al momento della prenotazione.

Giorno ✈ costi trasferimenti (non inclusi)

TrattaGiorno Costo
Italia - Kuala Lumpur1da definire
Kuala Lumpur - Kuching4da definire
Nanga Sumpa - Kota Kinabalu7da definire
Kota Kinabalu - Redang Island10da definire
Redang Island - Italia15da definire

Scopri i nostri servizi esclusivi

Ti è piaciuto questo viaggio, vuoi richiedere più informazioni?

Compila il modulo e sarai subito ricontattato da un nostro consulente

Leggi queste condizioni di privacy e acconsenti